Risolvere (e non solo sopportare) i conflitti per migliorare le relazioni tra colleghi

Quando non sai come risolvere i (piccoli o grandi) conflitti con i tuoi colleghi le tue giornate possono diventare davvero spiacevoli: inizi a dubitare della buona fede dell'altra persona, a vedere atteggiamenti poco amichevoli in tutto quello fa e a reinterpretare ogni sua parole con le "lenti" dell'idea di ti sei fatta su di lui o lei.

E lavorare insieme con serenità (ed efficacia) diventa sempre più faticoso.

Dato che le incomprensioni non si risolvono mai da sole, a un certo punto devi deciderti a fare qualcosa. Per la serenità e la qualità del lavoro tuoi, dell'altro e di tutte le persone che lavorano con voi.

In questo video ti racconto come risolvere i conflitti tra colleghi tramite 5 passi: ti aiuteranno a superare il momento di conflitto e anche a migliorare (per sempre) la vostra relazione. Senza passare per atteggiamenti ipocriti o compromessi che non sei disposta a fare.

Guarda il video e poi torna qui per passare all'azione!


Passa all'azione

  1. Pensa a tutte le incomprensioni, le tensioni e i conflitti che vivi con i tuoi colleghi. Dalle più piccole (un comportamento isolato che ti ha dato fastidio) alle più grandi (un collega con cui sei sistematicamente in disaccordo o con cui non trovi il modo di lavorare in modo proficuo)
  2. Scegli quale conflitto vuoi risolvere per primo attraverso l'approccio che ti ho proposto
  3. Rifletti sul tuo ruolo nel conflitto e identifica i comportamenti che anche tu potresti dover cambiare per risolvere le vostre incomprensioni
  4. Assicurati di avere chiari tutti gli elementi necessari a offrire il tuo feedback in modo costruttivo, "non violento" ed empatico prima di parlare con l'altra persona
  5. Comunica al collega che vuoi confrontarti con lui/lei sulla situazione X, e chiedi quando può essere un buon momento (vale a dire, chiedi il permesso di darle un feedback)
  6. Quando arriva il momento, offri il tuo feedback rimanendo curiosa e aperta a ciò che ti restituirà il tuo collega. E sii pronta anche a:
    • scoprire un punto di vista diverso dal tuo, altrettanto legittimo
    • riconsiderare la tua opinione sull'altro
    • realizzare che anche tu devi cambiare alcuni comportamenti se vuoi raggiungere un punto d'incontro
    • ricevere delle scuse, e offrire le tue a tua volta
  7. Se il confronto è produttivo, proponi un "patto" per il futuro come ti suggerisco nel video

Per prepararti a offrire il tuo feedback nel modo migliore puoi usare il Workbook gratuito "Feedback senza stress": ti aiuta ad assicurarti che nel tuo feedback ci siano tutti gli elementi indispensabili e ad arrivare preparata (e serena) al confronto con l'altra persona.